Schino (pres. Reach Italia): “Stiamo intensificando l’impegno per il Burkina Faso colpito dal fondamentalismo”

27 gennaio 2016 alle 22:42 | Pubblicato su Uncategorized | Lascia un commento
Tag: , ,
schinoVenerdì scorso il Burkina Faso, in un momento in cui stava con fatica costruendo la propria via verso lo sviluppo sociale e la stabilità politica, è stato sconvolto da tre attentati avvenuti in zone diverse del paese. Una delle associazioni più attive in Burkina Faso è Reach Italia Onlus, ong che si occupa di sostegno a distanza e cooperazione internazionale. Per saperne di più sulla situazione del Burkina Faso, abbiamo intervistato il suo presidente Carlo Schino:

Reach Italia è una delle associazioni più attive in Burkina Faso, ci racconta come sta reagendo il Paese agli attentati di venerdì scorso?


“E’ dura ma in Burkina Faso stanno provando a ripartire, gli attentati ha colpito tre zone diverse del paese, tra cui la capitale Ouagadougou. Hanno perso la vita circa trenta persone, le ripercussioni sono tragiche ma il Burkina Faso è definito “il paese degli uomini integri” e, quindi, avendo contatti frequenti con il nostro coordinatore Allain Long, ho percepito un grande spirito di reazione agli attentati”

Tanti sostenitori italiani vorranno sapere se ci sono stati feriti tra i bambini aiutati e danni alle scuole seguite da Reach Italia. Ci conferma che da questo punto di vista non ci sono state ripercussioni negative?

“Ci tengo a comunicarlo, fortunatamente né le scuole seguite da Reach Italia né i bambini sostenuti sono stati coinvolti nei tragici attentati”

Sappiamo che il Burkina Faso si stava rilanciando attraverso la ricerca della stabilità politica, che peso hanno questi attentati e quanto possono ostacolare lo sviluppo del Paese?


“Si, infatti, sembra che certe forze vogliano proprio fermare lo sviluppo, negli scorsi mesi ci sono state anche le elezioni. Purtroppo il fondamentalismo colpisce anche l’Africa, gli attentati sono rivendicati dall’Akmi, una frangia d’estremisti islamici preoccupata dall’avanzare dell’Isis nella regione e quindi dalla possibile perdita di potere sul territorio”

Oltre ai progetti già avviati, avete in mente altre iniziative al fianco del Burkina Faso?

“Stiamo intensificando in questi giorni il nostro impegno al fianco del Burkina Faso, nazione in cui, oltre al sostegno a distanza, abbiamo tanti progetti avviati: da “Mangio anch’io” per la manutenzione e la costruzione delle mense scolastiche al recupero delle terre fortemente desertificate, da “Una marcia in più” per il centro di formazione meccanica di Ouagadougou a “Sos Scuole – Strutture ora sicure” per gli interventi di edilizia scolastica”

Ci sono stati contatti con le istituzioni sia locali che italiane? Qual è il programma di lavoro in tal senso?

“Si, è andato in Burkina Faso il responsabile della cooperazione italiana per il Burkina Faso, il Dott. Bruno Gentile. Ha espresso le condoglianze del governo italiano al proprietario del ristorante “Cappuccino” che ha perso la moglie, il figlio e la suocera e ha speso parole d’elogio per il lavoro di Reach Italia in Burkina Faso e noi naturalmente siamo orgogliosi di tutto ciò”


Fonte: Ciro Troise per “La Voce d’Italia”

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: